Ragazza violentata, indagato in carcere

Resta in carcere Myroslav Prayzner, il 25enne ucraino accusato di aver violentato nella serata di domenica scorsa, una ragazza di 24 anni nella prima periferia di Reggio Emilia. Il Gip del tribunale reggiano, Giovanni Ghini, ha confermato il fermo del giovane - richiedente asilo, senza fissa dimora, in Italia dal 2016 quando entrò attraverso il Brennero - accusato di violenza sessuale e lesioni. Al ragazzo, preso dalla polizia dopo 36 ore dalla denuncia dei fatti, è stata poi applicata la custodia cautelare in carcere, in attesa della chiusura delle indagini da parte del pm Giulia Stignani. L'ucraino resta dunque attualmente detenuto nel carcere di Reggio Emilia, dove ieri, difeso dall'avvocato Francesca Corsi, è stato ascoltato per l'interrogatorio di garanzia, nel quale ha detto di "non ricordare nulla perché ubriaco quella sera".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Lungoparma
  2. Lungoparma
  3. Lungoparma
  4. Lungoparma
  5. Lungoparma

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sabbioneta

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...